Archivi autore: Rumi Francesco

Lecce – 20 Giugno Radiodervish con Orchestra Oles

Si riparte!

Radiodervish & Orchestra Sinfonica di Lecce e del Salento OLES in CLASSICA.Direttore il M° Valter Sivilotti Il 20 Giugno alle 21.00 per l’inaugurazione de “LA FABBRICA DELLE PAROLE”, Un percorso permanente sull’arte della stampa. Al Convitto Palmieri di Lecce- Biblioteca Bernardini di LecceQui il link all’evento: https://www.facebook.com/events/301496567533332/

30 aprile Filatoio Digitale

Michele Lobaccaro e Nabil Salameh del gruppo musicale Radiodervish il 30 aprile alle ore 15.00 narrano la fiaba Il Mercante e il GranTurco

https://www.facebook.com/Radiodervish/
https://www.facebook.com/Radiodervish/

Le strade della Fiaba
Filatoio digitale

un viaggio lungo la Puglia ascoltando le fiabe della tradizione
rioralizzate da grandi interpreti ed appassionati della materia

Dal 23 aprile al 3 maggio alcune delle più belle fiabe tradizionali in streaming raccontate da
narratori d’eccezione tra i quali Laura Marchetti, Radiodervish, Nunzia Antonino, PaoloPanaro, Rione Junno, Massimo Bray

sabato 25 aprile in occasione dell’anniversario della Liberazione omaggio ad Antonio Gramsci

Dal 23 aprile al 3 maggio, alle 15.00 sulle pagine facebook @piiilculturapuglia e @lestradedellafiaba, saranno in streaming le fiabe della tradizione pugliese narrate da artisti/cantastorie d’eccezione in Filatoio Digitale, viaggio orale lungo la tutta Puglia. Filatoio Digitale è realizzato da Le Strade della Fiaba, progetto della Regione Puglia finalizzato a tracciare un itinerario culturale che, partendo da radici e tradizioni e con un approccio sostenibile, possa diventare un’opportunità di sviluppo per intere aree della nostra regione. Ognuna della fiabe è rappresentativa dei percorsi turistico culturali del progetto Le strade della Fiaba – promosso dal
Dipartimento Cultura e Turismo della Regione Puglia in collaborazione con l’Istituto della Enciclopedia Treccani e il Teatro Pubblico Pugliese coordinato e ideato dalla prof.ssa Laura Marchetti – che ha l’obiettivo di delineare una Strada della fiaba sulla quale si possano percepire
quelli che Italo Calvino, camminatore e grande raccoglitore di fiabe, chiamava gli “aromi locali”, ovvero gli scenari, i cibi, le usanze, le conoscenze, le forme architettoniche, le tradizioni delle comunità locali, soprattutto di quelle che sembrano dimenticate, in quanto piccoli borghi o aree periferiche e interne. A raccontare le fiabe saranno alcuni “speciali” narratori: Aldo Patruno che il 23 aprile introduce il ciclo di narrazioni, Laura Marchetti che il 25 aprile narra Giovannino senza
paura omaggio ad Antonio Gramsci che durante la prigionia nel carcere di Turi rielaborò la fiaba trasformandola nel racconto Storia di uno, Giovannin Senzapaura, che partì di casa per imparare cos’è la pelle d’oca, Jelly Chiaradia che il 26 aprile narra Regina Lenticchia, Carla de Girolamo e
Luciano Toriello che il 27 aprile narrano Cristalda e Pizzomunno , Biagio De Nittis e Federico Scarabino del gruppo musicale Rione Junno che il 28 aprile narrano Le tre fate e lo zampognaro di Pescocostanzo, Nunzia Antonino che il 29 aprile narra La sposa sirena, Michele Lobaccaro e Nabil Salameh del gruppo musicale Radiodervish che il 30 aprile narrano Il Mercante e il GranTurco, Massimo Colazzo che venerdì 1 maggio narra Le Tre sorelle (O kunto mi’ kiatera kèccia), Paolo Panaro che il 2 maggio narra Lu commananti e Uecchirussi (Il comandante e Occhirussi) e infine Massimo Bray che il 3 maggio narra La luna. Le fiabe saranno commentate da Laura Marchetti.
Il Filatoio Digitale contribuisce a implementare le attività di #WeAreinCasa, la pagina web che raccoglie tutti i servizi che la Regione Puglia mette a disposizione dei cittadini in questo periodo di disagi causati dalla diffusione del Covid-19. Strumenti concreti per chi ha bisogno di supporto, ma
anche uno spazio dove socializzare con iniziative culturali e per il tempo libero.
http://www.regione.puglia.it/weareincasa
I racconti saranno condivisi alle ore 15:00 sulle pagine ufficiali facebook

25 Aprile a Voci Resistenti

CANTARE LA LIBERTA’
“Voci Resistenti”: il concerto del 25 aprile di Parma Capitale Italiana della Cultura 2020
Come Radiodervish, abbiamo voluto dare un nostro contributo a questa celebrazione che riteniamo sempre attuale.
Lo abbiamo fatto con due canzoni che colgono due aspetti per noi essenziali del senso della Festa del 25 aprile.
Il primo è quello del carattere universale della libertà che è uno stato da condividere con gli altri, altrimenti non si è mai completamente liberi;
il secondo è quello della conquista della libertà interiore che è precondizione importante per poter essere davvero liberi anche esteriormente.
“Yamma”, eseguita da Nabil Bey accompagnato dalla Safar Orchestra, è un canto popolare dei partigiani palestinese in lotta per la libertà che si intreccia con la voce salentina di Rachele Andrioli che intona canti di vita e resistenza femminile.
“La Preghiera del Partigiano” è tratta da una preghiera scritta dal partigiano Pio Battocletti e ritrovata nella sua tasca macchiata di sangue quando cadde in battaglia. Il testo è stato adattato e interpretato da Michele Lobaccaro.
I due brani, grazie all’invito di Giovanni Sparano, parteciperanno all’evento virtuale “Voci Resistenti”: il concerto del 25 aprile
creato da Parma Capitale Italiana della Cultura 2020 .
Le due canzoni le potete ascoltare in anteprima sulla pagina Facebook ufficiale dei Radiodervish: https://www.facebook.com/Radiodervish/
• Yamma a partire dalle ore 10.30
• Preghiera del partigiano dalle ore 11.00
Poi passeremo su Voci Resistenti e il canto assumerà un profilo nazionale: grazie alla media partnership di Parma Capitale Italiana della Cultura 2020 con Sky Arte uno speciale di mezz’ora sarà trasmesso il 25 aprile alle
17.45 e in replica alle 22.15 , sempre su Sky Arte ,
canali 120/400 piattaforma Sky, che dall’inizio della pandemia trasmette il meglio della programmazione di Sky Arte in streaming gratuito sul sito
arte.sky.it/diretta
video.sky.it
Il concerto nella sua versione più estesa sarà invece trasmesso alle ore 16 del 25 aprile sui canali ufficiali di Parma Capitale Italiana della Cultura 2020, del Comune Di Parma e di Parma Ritrovata, Gazzetta di Parma, media
partner locale della Capitale della Cultura , trasmetterà lo speciale di Sky Arte alle ore 21 su
TV Parma e sui siti internet di 12TVParma e Gazzetta di Parma, Barezzi Festival.
https://parma2020.it
www.barezzifestival.it
https://parma.repubblica.it/
www.comune.parma.it

www.parmaritrovata.it
www.facebook.com/parma2020official/

È possibile seguire lo speciale del concerto dalle ore 21 del 25 aprile su:
www.12tvparma.it
www.gazzettadiparma.it

I 22 artisti che partecipano al concerto e i canti della Resistenza che hanno deciso di reinterpretare :
• VINICIO CAPOSSELA – Fischia il vento
• MARLENE KUNTZ – Bella ciao
• INTILLIMANI + Giulio Wilson – Vale la pena
• Michele Lobaccaro/ Radiodervish – Preghiera del Partigiano
• Nabil Bey (Nabil Salameh) / Radiodervish – Yamma (Canto della resistenza Palestinese)
• DENTE – Canto dei deportati
• REMO ANZOVINO – Addio Lugano bella
• RENZO RUBINO – Stoppa e Vanna
• DIMARTINO – Gorizia
• MARIO BRUNELLO – Il 25 aprile che resisto
• FRANCESCO DI BELLA – Canto dello Scugnizzo
• MARIA ANTONIETTA – Deluderti
• DUBIOZA KOLEKTIVE – Bella ciao
• J.P. BIMENI
• VASCO BRONDI – Poesia di Primo Levi
• ROBERTO FONSECA – Brano della resistenza Cubana
• SERGIO BERARDO – Festa d’Aprile
• GUIDO MARIA GRILLO – Oltre il ponte
• ETTORE GIURADEI – Pasolini
• GERARDO BALESTRIERI – Addio Lugano bella
• SPACCA IL SILENZIO! – Brigante se more
• ALESSANDRO NIDI – Cosa rimiri bel partigiano
Le esibizioni che andranno in onda nella sintesi trasmessa su Sky Arte:
• VINICIO CAPOSSELA – Fischia il vento
• DIMARTINO – Come una guerra la primavera
• MARIA ANTONIETTA – Deluderti
• DENTE – Fosco il cielo
• VASCO BRONDI – Coprifuoco
•MARLENE KUNTZ – Bella ciao
• RENZO RUBINO – Stoppa e Vanna
• REMO ANZOVINO – Addio Lugano bella
• Nabil Bey (Nabil Salameh) / Radiodervish – Yamma

7 marzo RINVIATO Politeama Greco di Lecce – Classica

Carissimi, il concerto del 7 marzo al Teatro Politeama Greco di Lecce, “Classica. Radiodervish in concerto con OLES”, è rinviato a data da destinarsi.I biglietti già acquistati sono validi per le nuove date.

AL 25 GENNAIO DISPONIBILI I BIGLIETTI PER il concerto “CLASSICA” AL POLITEAMA GRECO DI LECCE
sabato 7 marzo 2020.
Dopo un tour nazionale che ha visto protagoniste due affermate realtà del panorama musicale mediterraneo, “Classica”, l’ultimo progetto discografico dei Radiodervish e l’Orchestra OLES, sarà presentato sabato 7 marzo (ore 21) al Teatro Politeama Greco di Lecce.

“Classica” è l’incontro tra mondi sonori totalmente differenti, quello etnoworld e quello classico sinfonico, due linguaggi musicali in apparenza distanti, che si fondono perfettamente pur mantenendo ciascuno la propria identità, in un dialogo di valorizzazione reciproca che dà vita a un unico, inedito racconto: un’originale rilettura dei brani selezionati dal repertorio dei Radiodervish, tra cui anche due cover di grandi cantautori mediterranei, Domenico Modugno e Matteo Salvatore. Sul palco del Politeama Greco, con l’Orchestra Sinfonica OLES, Nabil Salameh (voce), Michele Lobaccaro (basso e chitarra), Alessandro Pipino (piano e fisarmonica), Pippo Ark D’Ambrosio (batteria e percussioni).

La direzione dell’Orchestra è affidata al maestro Valter Sivilotti che ha curato anche i raffinati arrangiamenti. Biglietti disponibili dal 25 gennaio presso la biglietteria del Teatro Politeama Greco e online (www.politeamagreco.it)

Incontro su “GIORNI SENZA MEMORIA”

In occasione della “Giornata della memoria” abbiamo organizzato, come Radiodervish e in collaborazione con la Libreria Prinz Zaum di Bari, “GIORNI SENZA MEMORIA”
Mercoledì 29 gennaio 2020 alle ore 19.30 c/o Libreria Zaum a Bari proietteremo il nostro videoclip “Giorni senza memoria”, girato nella Casa Rossa di Alberobello (campo di internamento e smistamento negli anni quaranta) dal regista Carlo Mazzotta, e dialogheremo sui temi delle memorie con il Prof.Pasquale Martino della segreteria ANPI Bari, alternando parole e musica.